head_banner

Notizia

Si sono verificati profondi cambiamenti nel modello della domanda e dell'offerta globale di grano

La situazione della sicurezza alimentare mondiale sta diventando sempre più complessa e grave e il territorio della sicurezza alimentare sta subendo profondi cambiamenti.

Il consumo su larga scala di cibo da parte della bioenergia è la ragione principale del cambiamento di svolta nell'attuale modello di domanda e offerta alimentare globale.Negli ultimi anni, i prezzi elevati del petrolio hanno promosso il rapido sviluppo della bioenergia, aumentato notevolmente la domanda di materie prime come mais, zucchero, colza e soia e cambiato la situazione a lungo termine dell'eccedenza alimentare globale.Secondo le statistiche, il consumo globale di mais è aumentato del 3,3% annuo negli ultimi cinque anni, di cui il mais consumato dall'etanolo rappresenta oltre il 70%.Gli Stati Uniti hanno iniziato a sviluppare la bioenergia su larga scala nel 2002. Entro il 2010, il consumo di etanolo da combustibile del mais ha raggiunto i 128 milioni di tonnellate, equivalenti al 41% della produzione di mais negli Stati Uniti e al 25% della produzione mondiale di mais.Allo stesso tempo, il 50% della produzione di canna da zucchero del Brasile viene utilizzato per la produzione di etanolo combustibile, il 20% dell'olio di soia mondiale, il 30% dell'olio di palma nel sud-est asiatico, il 20% dell'olio di colza mondiale e il 65% dell'olio di colza dell'UE sono utilizzati per la produzione di biodiesel, che ha esacerbato la volatilità del mercato globale dello zucchero e dell'olio vegetale.Escludendo il mais consumato dall'etanolo combustibile, la crescita media annua del consumo mondiale di grano è stata solo dell'1,1%, leggermente inferiore al livello di crescita della popolazione dell'1,2% nello stesso periodo.La situazione della domanda e dell'offerta alimentare globale non sarebbe stata così tesa.

Inoltre, la rapida crescita economica dei paesi dei mercati emergenti e il continuo aggiornamento della struttura dei consumi hanno promosso la continua crescita della domanda alimentare e hanno gradualmente modificato il modello dell'offerta e della domanda alimentare globale.Ad esempio, l'India è diventata il più grande importatore mondiale di olio di palma e zucchero.

Anche i cambiamenti climatici e le condizioni meteorologiche estreme frequenti hanno influenzato direttamente l'effettiva fornitura di cibo globale.Attualmente, la produzione globale di grano è concentrata principalmente in aree con meno persone, più terra e ricche risorse agricole, come il Nord e il Sud America, che rappresentano il 26,2% della produzione mondiale di grano e il 55% delle esportazioni mondiali di grano proviene da queste due regioni.Tuttavia, l'approvvigionamento alimentare in Asia e Africa è limitato da molti anni e il cibo importato annuo equivale a oltre il 70% dell'importazione totale mondiale.Sullo sfondo del riscaldamento globale e dei frequenti disastri naturali, la nuova fornitura e l'esportazione di cibo globale sono più concentrate in alcuni paesi e l'offerta alimentare globale e il sistema dei prezzi sono più fragili.In particolare, qualsiasi clima disastroso nei principali paesi produttori di cibo comporterà fluttuazioni significative nella produzione alimentare, che non solo avranno un profondo impatto sul mercato alimentare globale, ma influenzeranno anche direttamente la sicurezza alimentare dei paesi carenti di cibo.

Dopo la crisi finanziaria internazionale, gli Stati Uniti e altri paesi hanno adottato una politica monetaria accomodante per aumentare il rischio di inflazione globale, che è anche un fattore importante che porta al forte aumento dei prezzi alimentari globali.Inoltre, con il trend crescente di “energia” e “finanza” del grano, è più evidente l'andamento del collegamento tra prezzo del grano e prezzo del petrolio, che è più strettamente correlato alla fluttuazione del tasso di cambio del dollaro USA, più evidente sotto l'influenza della speculazione speculativa sui capitali e la fluttuazione del prezzo del grano sul mercato internazionale diventeranno più intense.Come sottolineato dai funzionari del WFP, l'aumento dei prezzi dei generi alimentari ha innescato uno "tsunami silenzioso", che non solo ha colpito direttamente i mezzi di sussistenza di quasi 100 milioni di persone e i problemi alimentari di oltre 1 miliardo di persone in tutto il mondo, ma potrebbe anche portare a una grave crisi politica e minacciano lo sviluppo economico e la stabilità sociale dei paesi in via di sviluppo.

Nel corso degli anni, a causa degli elevati sussidi per l'agricoltura nei paesi sviluppati, il mercato internazionale dei prodotti agricoli è stato gravemente distorto, facendo sì che molti paesi in via di sviluppo si affidassero troppo al cibo a basso costo fornito dai paesi sviluppati, commettendo gravi errori nelle strategie di sviluppo agricolo e ignorando gli investimenti nello sviluppo agricolo, con conseguente calo della produttività agricola e l'incapacità di risolvere fondamentalmente il problema della sicurezza alimentare.Una volta che la produzione alimentare dei principali paesi produttori diminuisce e si verificano fluttuazioni dei prezzi alimentari globali, i paesi in via di sviluppo carenti di cibo cadranno in gravi crisi e carestie.Le lezioni della storia sono profonde.I paesi in via di sviluppo devono attribuire grande importanza alla produzione alimentare, svolgere attivamente il ruolo della politica e degli investimenti, soprattutto nel contesto del cambiamento climatico globale, prestare attenzione al miglioramento dell'efficienza produttiva dei piccoli agricoltori, sforzarsi di rafforzare la capacità di produzione alimentare globale e migliorare in modo completo loro capacità di sicurezza alimentare.


Tempo di pubblicazione: 16-dic-2021